Nella Tana

exvUoto teatro

 

Nella tana è un progetto di teatro digitale che parte dall’universo virtuale per far rincontrare gli spettatori nello spazio fisico del teatro. Si tratta di una piattaforma digitale interattiva che riproduce la stanza di un hikikomori dove il pubblico è invitato ad entrare (è un’esperienza interattiva in tempo reale accessibile sotto forma di sito web attraverso dispositivi mobile e desktop). La collaborazione con due sviluppatori informatici permette l’esperienza e la sperimentazione di nuove narrazioni che mettono in dialogo il mondo digitale con quello teatrale. Ci ispiriamo all’idea di base dell’ Universo Marvel (dove la vita di un personaggio continua in collane diverse, film, cartoni, videogiochi) e al tempo stesso al concetto di metaverso. La drammaturgia è scomposta in direzione di una narrazione postdrammatica e ludica. Di click in click, guidato da video, audio e videochat live con i protagonisti, lo spettatore ricostruisce la storia: il conflitto tra l’hikikomori e la sua fata madrina. Riuscirà la fata a farlo uscire di casa? Riuscirà la community digitale di spettatori a ritrovarsi in teatro? Usando le suggestioni del videogame Fortnite creiamo uno spettacolo teatrale online la cui storia si dipana non solo sotto gli occhi dello spettatore, ma anche grazie alla sua interazione. Ci muoviamo in un teatro che si lasci contaminare dal linguaggio digitale: hosting con streaming di contenuti multimediali verso gli utenti; gestione eventi e gestione chat con utenti; gestione room con attori per coordinamento, regia e messa in onda. Nella tana prevede: due attori che lavorino al pc sul palcoscenico; una prima parte di performance digitale e una seconda parte live nel teatro ospitante (no streaming); una scelta reale da parte degli spettatori a cui è chiesto di muoversi da casa verso il teatro per fruire della seconda parte dello spettacolo.

BIO

Nasce a Vicenza nel 2012 e comincia la sua sperimentazione in spazi non consueti per il teatro: vetrine dei negozi e spazi sfitti. The Love Box, installazione teatrale site A-specific, vince il bando di residenza teatrale IDRA 2012 ed è invitato ad ArtVerona 2013. Nel Settembre 2014 debutta a Verdecoprente Festival 2.0 The Love Box – White Room. Il progetto The Love Box – Pink Room vince il bando Assemblaggi provvisori 2015. Nel 2016 SISTER(s) – Miraggio su strada qualunque, già semifinalista al premio Scenario 2015, si aggiudica il bando CURA2016 ricevendo il sostegno di Residenza IDRA e di Teatri Di Vita e viene invitato al festival Tramedautore 2018, nel 2019 vince il bando Inscena di Arci. Nel 2017 in residenza a Verdecoprente nasce il progetto di teatro partecipativo Mappatura Emotiva di un territorio che sta portando la compagnia a mappare luoghi diversissimi della penisola. Un Coniglio, Solo il nuovo spettacolo sta nascendo grazie alle residenze al Teatro Le Forche a Massafra e alla Residenza Qui e Ora ad Arcene.