Dov’è più profondo

Irene Russolillo
Autunno 2020

DOV’È PIÙ PROFONDO é un live-set di danza, voci e musica, esito di una residenza di due settimane. Durante la residenza, alcuni
praticanti di forme di oralità e canore tradizionali del territorio sono invitati a condividere il loro sapere e a fissare i propri contributi vocali
attraverso delle registrazioni. A partire dalle tracce raccolte, viene creata una elaborazione sonora originale. Il desiderio è di intervenire su
questa materia preziosa, portatrice di memorie personali e collettive, tentando di (ri)posizionare e (ri)adattare elementi musicali e vocali
legati alla tradizione, in una proposta che parli una lingua del presente.
Il processo creativo si ramifica intorno al corpo in movimento e alla voce, questa voce che viene da dentro, che è l’elemento più vicino ai nostri organi e che è connesso e trasformato dalla nostra storia e tradizioni. L’invito formulato per intraprendere questo processo é: siamo disposti a trattare la tradizione ovvero a mettere in discussione la nostra identità storica e soggettiva? In altre parole, siamo disposti a (lasciar) trasformare gli elementi costituiti perché siano ancora e nuovamente in relazione con il mondo che ci circonda?
Il discorso musicale è il campo di gioco su cui misurare queste riflessioni, facendo appello al potere trasformativo del processo condiviso con le micro-comunità temporanee che si costituiscono ad ogni tappa.

Progetto e performance Irene Russolillo
Creazione sonora Edoardo Sansonne | Kawabate
Il progetto è realizzato grazie al CROSS Award 2019 – Verbania

BIO

Irene Russolillo è danzatrice e coreografa, crea suoi lavori a partire dal 2013. Ha collaborato come danzatrice con Roberto Castello, Lisi Estaras, Abbondanza|Bertoni e molti altri. Come coreografa ha ricevuto negli anni il sostegno del Network Anticorpi XL, ha vinto il Premio Equilibrio come migliore interprete e diversi altri riconoscimenti in Italia e in Europa, è stata artista associata del Festival Oriente Occidente di Rovereto. Attualmente fa parte dell’Associazione culturale VAN.

>> irenerussolillo.com